Pin
Send
Share
Send


La nozione di tela è usato per nominare a rete di computer e soprattutto Internet . L'idea di web 3.0 Si riferisce a una sorta di estensione o formato particolare della rete tradizionale.

È importante tenere presente che il concetto non ha una definizione concreta, ma di solito è una questione di dibattito tra gli specialisti. In linea di principio, per capire cos'è il Web 3.0, devi sapere a cosa si riferiscono i due "Versioni" precedente del web.

il web 1.0 questo è Internet nel suo senso classico: una rete decentralizzata di computer (computer), collegata tramite un protocollo specifico. Accedi a sito web di un giornale sarebbe un esempio dell'operazione tipica del web 1.0: l'informazione è su un computer e gli utenti, attraverso un altro computer, accedono a una copia di esso per leggerlo localmente.

il web 2.0 è collegato a servizi che consentono di condividere dati e interagire con grande facilità. il reti sociali e il piattaforme di collaborazione Costituiscono la base di questa evoluzione di Internet.

L'idea di web 3.0 , in questo contesto, è legato a ciò che è noto come web semantico . Utenti e team, in questo contesto, possono interagire con la rete tramite a linguaggio naturale , interpretato dal software . In questo modo, l'accesso alle informazioni è più semplice. In altre parole, dovrebbero essere tutti i dati ospitati sul web 3.0 "Capito" dalle macchine, che potrebbero elaborarle rapidamente.

Web 3.0, in breve, è correlato al intelligenza artificiale . I siti Web avrebbero anche la possibilità di connettersi tra loro in base agli interessi dell'utente.

Innanzitutto, il motivo per cui non esiste una definizione formale o una singola definizione di web 3.0 è perché molte persone stanno lavorando alla propria visione del futuro di Internet , quindi ognuno si aspetta cambiamenti e miglioramenti diversi in esperienza di navigazione web.

Raccogliendo il evoluzione Da Internet, possiamo dire che all'inizio ogni sito aveva le proprie informazioni e non le condivideva con altri: testi e immagini, ad esempio, che facevano parte del codice stesso e, quindi, erano indivisibili dalla pagina in cui esso Hanno mostrato.

il banche dati hanno cambiato tutto, poiché il contenuto è stato staccato dalle pagine per essere pubblicato in tutti i luoghi consentiti dalle leggi; solo la possibilità di insegnare ai nostri amici l'articolo o il video che abbiamo appena apprezzato attraverso i social network sarebbe sembrato impossibile nei primi anni '90, ed è per questo che è necessario parlare del web 2.0 quando ci si riferisce al dinamismo del dati. Il prossimo passo, come si può vedere in alcuni casi, è migliorare l'accessibilità.

Una delle barriere che il Web 3.0 tenta di abbattere è la necessità di operatori umani per valutare e gestire i contenuti su Internet. Non è una novità, dal momento che diverse aziende, tra cui Google si distingue per la popolarità dei suoi prodotti, hanno fatto ricerche e in via di sviluppo tecnologie di intelligenza artificiale per rendere la navigazione più fluida e arricchente.

Attualmente possiamo accedere a Internet da una serie di dispositivi diversi e questa varietà comporta molte nuove sfide per gli sviluppatori, sia in termini di estetica dei siti Web sia in termini tecnici relativi alle applicazioni e al trasferimento di dati. Web 3.0 punta a che tutti possiamo godere delle informazioni e degli strumenti di Internet indipendentemente dal dispositivo attraverso il quale ci connettiamo, in quanto cerca flessibilità e versatilità che superano le barriere di formato e struttura.

Pin
Send
Share
Send