Pin
Send
Share
Send


Il primo passo che è necessario fare prima di conoscere il significato del termine eccessi è scoprirne l'origine etimologica. In particolare, possiamo stabilire che è una parola che deriva dal verbo "desmanar", che deriva dal latino perché è il risultato della somma di due componenti di quella lingua:
-Il prefisso "des-", utilizzato per invertire l'azione.
-Il verbo "manar", che può essere tradotto come "flusso".

il oltraggi sono disturbi, disturbi o incidenti che alterano la tranquillità o il normale sviluppo di qualcosa. Di solito si tratta di risse o attacchi che richiedono l'intervento delle autorità.

Per esempio: "Il governo ha assicurato che gli eccessi sono stati promossi da settori dell'opposizione", "Peccato per il classico: c'erano dieci detenuti e diversi spettatori sono rimasti feriti", "All'uscita dello spettacolo, alcuni giovani hanno causato eccessi sul viale".

Molte volte il eventi enormi o il spettacoli pubblici Diventano la scena degli eccessi. Le persone in fila davanti alla porta di un teatro per comprare i biglietti per un concerto possono causare eccessi se i biglietti si esauriscono, per nominare una possibilità. Ci possono anche essere eccessi in un gioco di calcio , ad esempio scontri tra tifosi di squadre diverse o addirittura tra giocatori.

il manifestazioni politiche e il proteste Questi sono altri eventi che a volte terminano con eccessi. Se un gruppo di manifestanti che protestano contro le autorità nazionali di fronte al Palazzo del Governo viene disperso dal polizia , probabilmente si generano eccessi poiché le persone cercheranno di resistere sul posto e persino di attaccare le forze di sicurezza (o difendersi da esse).

Un desman, infine, è a animale mammifero che ricorda talpa . In particolare, non possiamo ignorare l'esistenza di un animale che risponde al nome di desman iberico. È un insettivoro semi-acquatico che vive soprattutto nelle zone montuose della Spagna settentrionale, ma anche nella Francia meridionale. La sua caratteristica principale è che ha un naso a forma di tromba.

È noto come topo d'acqua, misura tra 11 e 16 centimetri, pesa tra 35 e 80 grammi e la sua vita media è di circa 3 anni.

Inoltre, va detto che la parte anteriore del suo corpo ricorda quella di una talpa, le zampe posteriori sono simili a quelle di un topo e il muso ricorda quello di un toporagno. La solita cosa è che vivi in ​​coppia.

Non meno rilevante è evidenziare che ci sono due diverse sottospecie di questo desman iberico: il Galemys pyrenaicus rufulus, che si trova nel sistema centrale, e il Galemys pyrenaicus pyrenaicus, che si trova nei Pirenei e nell'area della Cantabria.

Lo sei specie Sono classificati come semi-acquatici o acquatici poiché il loro habitat si trova sulle rive di corsi d'acqua o fiumi. Va notato che gli eccessi possono nutrirsi di pesci, molluschi, crostacei, anfibi o insetti.

Pin
Send
Share
Send